';

Come suona la pausa caffè?

Description
Ve lo siete mai chiesto? La mia pausa è davvero rilassante? O è solamente un caffè fugace, bevuto in un ambiente con un sottofondo di voci, di rumori che mi ricordano tutte le cose che mi rimangono da fare? Forse una soluzione per rendere la pausa migliore c'è: un ambiente più confortevole. Immergersi per un attimo in un angolo di relax, senza dover uscire dall'ufficio, dalla scuola, dall'aula studio o dall'ambiente in cui ci troviamo. Sognare ad occhi aperti e vivere un momento di vera, intensa, reale pace. La mia tesi di laurea magistrale propone un progetto di sound design riferito, nello specifico, all’azienda Gruppo Illiria, che si occupa di distribuzione automatica nell’ambito della ristorazione. Abbiamo provato a studiare il mondo del caffè, guardando se e come i più grandi brand comunicano se stessi e la propria identità attraverso i suoni. Un piccolo spoiler, non lo fanno! Allora ci siamo concentrati sui grandi brand che invece sfruttano l'udito come canale di comunicazione: Intel, Audi, BMW, Apple... Dopo un accurato studio dei valori e dell'identità di Gruppo Illiria li abbiamo tradotti in suoni. Abbiamo, poi, predisposto questionari per i consumatori di caffè ai distributori automatici, per individuare il panorama sonoro che essi associano al caffè. Unendo i due mondi abbiamo realizzato al libreria sonora di Gruppo Illiria, cucita su misura per lei come un abito di sartoria. Perché non creare un'identità sonora anche per Gruppo Illiria? Detto fatto, il logo è diventato animato: l'omino stilizzato che utilizza il distributore automatico che appare, con un sottofondo rappresentato dai suoni più fortemente identificativi del brand, ovvero una goccia d'acqua, un chicco di caffè che cade in una tazzina e una moneta. Dopo il logo abbiamo realizzato i suoni che accompagnassero la navigazione sul sito, le suonerie per lo smartphone e una segreteria telefonica personalizzata. Ma non dimentichiamo la pausa caffè, il motivo per cui questo progetto è nato. Abbiamo ideato un distributore automatico completamente risonorizzato: dalla selezione al suono che accompagna la produzione della bevanda, all'avviso al termine del processo. Ogni distributore è stato, poi, inserito all'interno di un'area ristoro risonorizzata, a seconda dell'ambiente in cui si trova, ad esempio: la prima proposta è quella di un’area ristoro neutra e versatile con un soundscape composto unicamente da suoni che richiamano la natura. I suoni utilizzati in questa proposta sono, in particolare, il soffio di un vento leggero, il suono di un fiume che scorre e il suono degli uccelli che cinguettano. La seconda proposta è, invece, pensata per realizzare un ambiente rilassante, un’area ristoro che accompagni con una sensazione di pace il momento della pausa. In particolare i suoni utilizzati sono quello del mare calmo, con il suono delle onde che accarezzano la battigia e un loop di violoncello. La terza e ultima proposta è quella di un’area ristoro con dei suoni allo stesso tempo rilassanti e che favoriscano la concentrazione: attraverso i suoni naturali si è cercato di veicolare la sensazione di pace e relax,